Studi su Dante • Della Sapienza riposta

box_VecchioneRiguarderò dunque il libro del Vecchioni come cosa mia.’

(G. Rossetti, Il Mistero dell’amor platonico del Medio evo, Vol. I)

Della sapienza riposta della letteratura antica seguita da Dante di Carlo Vecchione è un testo del 1850 che si colloca nella linea “esoterica” degli studi su Dante. Suscitò grande empatia nel Rossetti, che ne fece materia per i suoi studi.

Nella vastità di testi dedicati al Sommo Vate, quest’opera appare particolarmente degna di nota per l’intento interpretativo che si propone, cercando di penetrare nel linguaggio ascoso che vela il Mistero contenuto nel poema.  “Se in generale è malagevole 1’intelligenza di uno o altro luogo di qualunque scritto, mentre ne rimane ignoto il primario pensiere, assai più diviene ardua l’impresa in un’opera disegnata e condotta come la Divina Commedia. E non disse apertamente il poeta, che i suoi pensieri erano involti in un velo? E non eccitò i suoi lettori ad assottigliar l’ingegno per discoprirgli ? […]”

Vai alla scheda del libro