//Vettio Agorio Pretestato – Una vita senatoriale nella transizione

Vettio Agorio Pretestato – Una vita senatoriale nella transizione

32.00

Secondo Macrobio, Vettio Agorio Pretestato fu la più importante figura senatoriale romana del IV secolo, tanto che il periodo in cui egli svolse il suo ufficio esemplare egli lo definì Saecvlvm Praetextati. 

COD: CI-01 Categoria: Tag: ,

Descrizione

Secondo Macrobio, Vettio Agorio Pretestato fu la più importante figura senatoriale romana del IV secolo, tanto che il periodo in cui egli svolse il suo ufficio esemplare egli lo definì Saecvlvm Praetextati. La conoscenza e la tradizione della figura e dell’opera di Pretestato è stata legata per diversi secoli alla tradizione dell’opera di Macrobio, il quale, nei Satvrnalia Convivia, presenta Pretestato come colui che incarnò, custodì e trasmise in forma esemplare il Mos Maiorvm, la memoria patrvm,la sapientia vetervm. In quanto rappresentante dello spirito e del mistero di Roma, di un’autorità religiosa che Macrobio eguaglia a quella di Virgilio, Pretestato divenne, nella fase successiva della religione romana, modello di fedeltà alla tradizione originaria esemplare.

Lo studio prosopografico di Maijastina Kahlos costituisce l’opera più completa, esaustiva, filologicamente rigorosa e in gran parte in accordo con la tradizione romana, che sia mai stata edita su Vettio Agorio Pretestato. La Kahlos, al principio della sua trattazione, indica un obiettivo specifico, illuminare l’atmosfera politica, culturale e religiosa del IV secolo, attraverso la personalità di Pretestato e seguendo, attraverso la vita del senatore, le modalità di coesistenza fra pagani e cristiani a Roma durante un periodo di crisi e transizione.

L’autrice si addentra nella materia cercando la massima oggettività, nel rispetto delle categorie della religione antica e mettendo in guardia da interpretazioni cristianizzate o moderne dell’oggetto trattato. In linea con questo proposito nella presente edizione è inserito un breve saggio introduttivo di Viola L.M.A., con lo scopo di offrire una contestualizzazione della vita e del magistero di Vettio Agorio Pretestato, a partire da una prospettiva religiosa romana. Collocando il magistero del grande senatore-pontefice all’interno dello spirito e del mistero di Roma si integra l’opera presentata nel cuore della vita religiosa romana, entro la quale si è compiuto l’itinerario apoteosico alla divinizzazione dell’Ottimo Padre Pretestato, modello perpetuo di virtù perfetta e sapienza divina.

L’Autrice:

Maijastina Kahlos è ricercatrice in Filologia Classica presso l’Università di Helsinki, Finlandia. Sullo stesso argomento ha pubblicato anche “Debate and Dialogue. Christian and Pagan Cultures, c. 360-430” (Ashgate: Aldershot, 2007) e “Forbearance and Compulsion. Rhetoric of Tolerance and Intolerance in Late Antiquity” (Duckworth: London, 2009).

Informazioni aggiuntive

Collana

Civitas

Autore

G. Casalino

Anno di edizione

2004

Rilegatura

Brossura

N. di pagine

224

Formato

15×21

Editore

Victrix Edizioni

Sommario

Pretestato, una vita senatoriale nella transizione
Pretestato, la perfezione della pietas e la divinizzazione romana
 di L.M.A. Viola

Capitolo 1

Introduzione
1.1 Osservazioni preliminari
Pagani e cristiani
Le fonti
Pretestato negli studi tardo antichi
1.2 Una vita senatoriale
L’aristocrazia senatoriale nel IV secolo
La nascita e la famiglia
La carriera senatoriale nel IV secolo
Inizio della carriera
La prefettura della città di Roma
I processi sotto Valentiniano I
Otium cum dignitate
La prefettura pretoriana e il consolato

Capitolo 2

La religione come parte del codice aristicratico di vita
2.1 Roma nel IV secolo
La legislazione contro i pagani sotto gli imperatori cristiani
2.2 La pacifica coesistenza a Roma
2.3 I Culti
La religione civica romana
Misteri ed iniziazioni
La cultura di una miriade di divinità
2.4 Topografia pagana
La restaurazione del Porticus deorum consentium
I Maeniana
Protezione degli edifici pagani
L’ascesa di Pretestato al Campidoglio
2.5 Idee e connessioni
La divinità universale
Tradizioni neoplatoniche
L’Imperatore Giuliano e l’aristocrazia romana
Temistio e il pluralismo religioso
L’adempimento della religione civica romana
2.6 Pretestato e Damaso
Il conflitto fra Damaso e Ursino
L’alleanza fra i “papi”

Capitolo 3

Interessi Culturali
3.1 L’Otium Litteratum Senatoriale
L’amicitia e la scrittura della lettera secondo il codice della vita senatoriale
Pretestato come arbitro del gusto letterario
La parsimonia delle buone parole
Libris veterum ruminandis – L’otium litteratum di Pretestato
Le attività letterarie dell’aristocrazia romana
3.2 Gli Studi Filosofici
Analytica priora et posteriora
Speculazioni sulle Categoriae decem
Pretestato come filosofo
3.3 Valori e Virtù
Il prestigio della cultura
La gerarchia delle virtù
La rinuncia al mondo
Il matrimonio sacro – Il matrimonio senatoriale ideale

Leggi Anteprima