//Calendario Romano MMDCCLXXI a.V.c. • 2018 e.v.

Calendario Romano MMDCCLXXI a.V.c. • 2018 e.v.

10.00

Il Calendario Romano 2018 dell’era volgare delle Edizioni Victrix attualizza l’antico Calendario Rituale e Festivo, che è ancora alla base del Calendario attuale. Il Calendario proposto segue il ritmo della successione dei mesi dell’anno, accompagnati dalle dodici immagini degli Dei tratte da Panthevm Mythicvm, seu fabvlosa Deorvm Historia, P. Francisco Pomey, Francoforte e Lipsia, 1752

Descrizione

Il Calendario Romano 2018 dell’era volgare delle Edizioni Victrix attualizza l’antico Calendario Rituale e Festivo, che è ancora alla base del Calendario attuale. Il Calendario proposto segue il ritmo della successione dei mesi dell’anno, accompagnati dalle dodici immagini degli Dei tratte da Panthevm Mythicvm, seu fabvlosa Deorvm Historia, P. Francisco Pomey, Francoforte e Lipsia, 1752

La suddivisione di ogni mese è scandita secondo la cadenza rituale e civile della vita religiosa romana, perciò sono evidenziate le qualità dei giorni, le festività e le principali divinità ad esse connesse, gli anniversari, le indicazioni cultuali di massima del rito pubblico e privato.

Il Calendario è corredato da citazioni tratte dai Fasti di Ovidio, dalla Natvralis Historia di Plinio e dal De Re Rvstica  di Columella.
Integrano la serie dei dati offerti alcuni elementi cosmologici, come le tavole delle effemeridi tradizionali dei pianeti, le indicazioni delle fasi lunari, le inclinazioni meteorologiche in relazione al moto delle stelle fisse.
La sintesi calendariale delle Edizioni Victrix è la più completa offerta per la consultazione del calendario romano, espressione dell’ordine cosmico e civile.

Informazioni aggiuntive

Collana

Munuscola

N. di pagine

14

ISBN

9788888646893

Formato

25×32

Editore

Victrix Edizioni

Sommario

Parte Prima
Il rovesciamento del senso della felicità e la pena della tristitia radicale nell’uomo postmoderno
Il diffuso malessere attuale
La massificazione della tristezza e dell’infelicità
Le origini remote dell’infelicità e della depressione, i mali del tempo finale dell’umanità
La concezione religiosa originale della felicità
La felicità eudemonistica e la falsa felicità edonistica
Le conseguenze nefaste che derivano dalla ricerca della falsa felicità

Parte Seconda
Il degrado della concezione della felicità nel tempo fino ad oggi: conseguenze e possibilità di recupero
La concezione filosofico-religiosa della felicità nell’antichità
Felicità e tristitia nel medioevo cristiano
La concezione della felicità nel Rinascimento
L’alterazione della concezione della felicità nella prima modernità: dal XVI al XVII secolo
Il XVIII secolo e il rovesciamento della concezione tradizionale della felicità
Il XIX secolo, felicità borghese e felicità proletaria a confronto
Il XX secolo e il fallimento di tutte le ricerche erronee della felicità
Ritrovare la via che conduce all’autentica felicità

Leggi Anteprima