/, NOVITA/AGENDA ROMANA MMDCCLXXII a.V.c. – 2019 e.v. settimanale

AGENDA ROMANA MMDCCLXXII a.V.c. – 2019 e.v. settimanale

24.00

L’Agenda Romana MMDCCLXXII ab Urbe condita (2019 dell’era volgare) è composta dalle notazioni complete del Calendario Romano unite ad alcune descrizioni del senso del tempo, alle indicazioni rituali del culto pubblico e del culto privato romano e alle qualità dei giorni tratte dai Fasti di Ovidio, dalla Natvralis Historia di Plinio e dal De Agricvltvra di Columella. L’insieme di queste indicazioni è integrato dalle inclinazioni meteorologiche, dalle effemeridi, dalle fasi lunari relative all’anno in corso.

Alle indicazioni operative si aggiungono pregevoli incisioni ottocentesche dedicate alle diverse Divinità del culto e un florilegio di brani tratti dal corpus latino delle scritture religiose e filosofiche che accompagnano il corso dei giorni con i loro consilia.
I brani presenti nell’Agenda Romana del 2019 e.v. sono tratti dal Cato Maior De Senectute di Cicerone, un’opera filosofico-religiosa redatta in forma di dialogo nel 44 a.C. e dedicata all’amico Attico. Cicerone colloca il dialogo in un tempo anteriore e pone come principale protagonista, quasi a costituire un monologo, l’antiqua persona di Catone il Censore.

In questa opera Cicerone riprende e ridefinisce il modello della humanitasromanitas, che costituirà un punto di riferimento per le epoche successive, per questo fatto Petrarca definì Cicerone ‘magnum de summo oratore philosophum‘.
Nel De Senectute Cicerone indirizza all’apprendimento della condotta virtuosa e beata, quale guida per l’uomo finalizzata ad attualizzare tutte le facoltà dell’animo. Perciò l’insegnamento ciceroniano va considerato come un vero e proprio ammaestramento all’arte della felicità, secondo la concezione romana, utile in ogni età, perché solo il filosofo religioso, e ancor più il sapiente, possono cogliere il senso di ogni tempo della vita umana, al fine di viverla nel modo migliore in funzione del Bene Pubblico, senza subire alcuna afflizione.

Il trattato ciceroniano si apre con un riconoscimento del bene presente nella filosofia: “Mai dunque si potrà lodare abbastanza degnamente la filosofia, che permette, a chi la segue, di trascorrere senza affanno ogni età”. Quest’anno le Edizioni Victrix offrono con l’Agenda Romana una serie di brani tratti da un’opera magistrale di Cicerone, ogni brano, con i consilia in esso presenti, può illuminare e condurre al bene la condotta di vita di ogni uomo.

Informazioni aggiuntive

Collana

Munuscola

Rilegatura

Formato elegante in Brossura cartonato, Copertina telata rossa con stampa dei caratteri in oro a caldo

N. di pagine

168

ISBN

978-88-31966-02-3

Formato

17×24

Anteprima

Ti potrebbe interessare…